VENEZIA

Vetro. Oro. Storia. Musica. Parole.

Emozione. Creazione. Arte.

VEDI L'ARTISTA
ABOUT MARCO

Marco Toso Borella è un poliedrico artista nato a Murano
dove tuttora vive e svolge la sua professione
come pittore e incisore su vetro
nella continuità di antiche tradizioni familiari.
Scrittore di saggi e romanzi, ricercatore storico, fine conoscitore
della storia della sua isola, è direttore, arrangiatore e coreografo
della formazione corale veneziana dei Vocal Skyline e dell’orchestra vocale più numerosa d’Italia, la Big Vocal Orchestra, per un totale di oltre 300 voci che seguono la sua direzione.

IL VETRO

La pregiata materia prima Vetro di Murano, decorata con oro e smalti a livelli sovrapposti, si trasforma nelle mani di Marco Toso Borella in un’opera d’arte assoluta, che può incarnare le personali interpretazioni dell’artista di soggetti, concetti, suggestioni.
Incise attraverso punte di diverso diametro su una foglia d’oro 24k, tutte le sue opere sono pezzi unici, realizzati con una tecnica artistica unica al mondo che appartiene alla sua famiglia da generazioni.

LA MUSICA

Le due formazioni corali fondate e dirette da Marco Toso Borella contano insieme oltre 300 voci e rappresentano un vero e proprio fenomeno artistico e musicale tutto veneziano: le 40 giovani e talentuose voci dei Vocal Skyline sono capaci di accompagnare i brani con gesti scenici e vere e proprie coreografie spettacolari. La Big Vocal Orchestra è riconosciuta come l’orchestra vocale più numerosa d’Italia, straordinaria per impatto scenico e per il suo repertorio  emozionante.

I LIBRI

Scrittore di saggi storici, racconti e romanzi, che accompagna anche negli elementi grafici appositamente realizzati, Marco Toso Borella è autore di due fortunate opere narrative: la raccolta di racconti ispirati al mondo degli scacchi Padroni e Pedine (scacchi a chi?) e il romanzo ucronico Venezia impossibile 1989: il Serenissimo Principe fa sapere che…, giunto alla terza ristampa, tradotto in lingua inglese e trasposto anche in versione cinematografica.